post-title IL RESTO DI TROPPO – Ridurre-Recuperare-Ripensare

IL RESTO DI TROPPO – Ridurre-Recuperare-Ripensare

IL RESTO DI TROPPO – Ridurre-Recuperare-Ripensare

IL RESTO DI TROPPO – Ridurre-Recuperare-Ripensare
Il festival a Brisighella che invita i cittadini alla partecipazione diretta

Andrea Giulia Pollini

“Bene Comune” vuol dire coltivare una visione lungimirante, vuol dire investire sul futuro, vuol dire preoccuparsi della comunità dei cittadini, vuol dire anteporre l’interesse a lungo termine di tutti all’immediato profitto di pochi, vuol dire prestare prioritaria attenzione ai giovani, alla loro formazione e alle loro necessità. Vuol dire anteporre  l’eredità che dobbiamo consegnare alle generazioni future all’istinto primordiale di divorare tutto e subito.

Salvatore Settis

A Brisighella, il 15-16 settembre 2018 si è svolto un Festival particolare, incentrato sul tema della gestione dei rifiuti e dei suoi impatti sulla vita sociale, ambientale ed economica dei cittadini. Due giornate che hanno visto avvicendarsi autorevoli esperti della materia impegnati non solo a chiarire ed approfondire questa complessa tematica, ma anche, attraverso le testimonianze di singoli Cittadini, Associazioni e dei Comuni più “Virtuosi” ad orientare concretamente ed indicare le migliori soluzioni utili adottabili. Nel corso delle due giornate del Festival vengono realizzati eventi di carattere artistico, quali mostre, spettacoli ed esibizioni musicali a tema, che fanno da contorno ai vari momenti di approfondimento.

Ridurre, Recuperare, Ripensare 

Ridurre, Recuperare, Ripensare è il sottotitolo scelto per il Festival, che racchiude e delinea le direttrici di pensiero ed azione entro cui indirizzare una più efficace ed efficiente gestione delle tematiche oggetto del Festival, coerentemente alle logiche di conoscenza, difesa e miglioramento che ispirano le iniziative del Comitato. Il tema del “Ridurre” prende in considerazione anche la questione dello spreco alimentare, un fenomeno sociale intollerabile e non più rimandabile in termini di soluzione, specie alla luce delle recenti Direttive Europee del Circular Economy Strategy che ne prevedono una sensibile riduzione entro il 2030. Il “Recupero” viene affrontato mediante il racconto delle interessanti esperienze dei Centri di Riuso e di Scambio di Materiali, divenuti anche, in alcuni casi, veri e propri centri di aggregazione culturale e di sviluppo per il territorio di competenza.  “Ripensare” concerne al problema dei monopoli nella gestione dei rifiuti, che tendono di fatto a limitare i possibili vantaggi economici che potrebbero derivare ai cittadini  dall’adozione di un sistema concorrenziale,  anche per quanto concerne l’effettivo riciclo dei multi-materiali e  del loro utilizzo. Nel complesso l’iniziativa si traduce in un impegno concreto a far sì che la gestione dei rifiuti, alla luce anche degli sfidanti obiettivi fissati entro il 2020 dal Piano Regionale e dalla strategia UE sull’economia circolare, diventi effettivamente una risorsa e non costituisca più un problema.

Per vedere il programma dettagliato dell’evento: www.brisighellabenecomune.it

L’Associazione “Brisighella Bene Comune”

È un’associazione culturale sorta allo scopo di ravvivare ed accrescere la partecipazione diretta dei cittadini alla vita democratica del territorio, rivitalizzare il rapporto tra la comunità e gli amministratori attraverso la realizzazione di progetti di interesse collettivo, impegnarsi nella difesa e sviluppo dei Beni Comuni quali: acqua, suolo, ambiente, beni sociali, artistici e culturali. Coerentemente a quest’ottica ed in continuità con la positiva esperienza nel 2015 del primo Festival dedicato al tema del Suolo, si è condivisa l’idea  di promuovere – con il Patrocinio del Comune di Brisighella, in collaborazione con la Pro Loco, il Circolo Legambiente Lamone, Rete Rifiuti Zero ed altre Associazioni del territorio – nel mese di settembre, una nuova edizione del Festival dei Beni Comuni dal titolo: “Il Resto di Troppo”  Ridurre, Recuperare, Ripensare per Conoscere, Difendere e Migliorare.

Contatti:

Andrea MALAVOLTI (Presidente): tel. 0546 86195 oppure 3284603740 az.pedrosola@gmail.com

Andrea GORI: tel. 335 8339770 and.kat@alice.it 


Andrea Giulia Pollini

Laureata in Scienze della Comunicazione, nata a Cesena, classe 1994. Curiosa della vita, appassionata lettrice, eterna sognatrice e irremovibile positiva. Ama il suo lavoro e il suo sogno è scrivere un romanzo.

Dettagli La Redazione

La redazione di Vivi Consapevole in Romagna.

Ti è piaciuto questo articolo?

Scopri e leggi altri articoli sulla Rivista Vivi Consapevole in Romagna!
Vai alla Rivista

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *