post-title La passione di osservare le stelle

La passione di osservare le stelle

La passione di osservare le stelle

La passione di osservare le stelle

Il sogno di costruire un osservatorio astronomico in Romagna

Gaia Lorenzi

La passione per l’astronomia nasce, in genere, in tenera età: sono proprio i bambini ad essere i più curiosi e a formulare le domande più interessanti. A poco a poco questo interesse cresce, così – come la voglia di scoprire sempre di più sugli astri e gli oggetti del nostro cielo. A un certo punto si sente l’esigenza di acquistare il primo telescopio, spesso senza intenzioni serie.

Dopo aver osservato per la prima volta da vicino i crateri lunari o altri corpi celesti scatta una scintilla che accomuna tutti gli astrofili: da quel momento in poi la volontà di imparare qualcosa in più di questo universo non li lascerà mai

Si aggiungerà la voglia di raccontare a tutti cosa si è scoperto, per renderli partecipi della meraviglia naturale che è il cosmo.

Insieme le stelle sono più belle

L’aggregazione delle persone permette a tutti di dare il proprio contributo, di scambiarsi consigli e aiuto reciproco, oltre che rendere possibile la nascita di grandi amicizie basate sulla comune passione. La storia dell’Associazione Astrofili Soglianesi “Vega”, delegazione territoriale dell’UAI (Unione Astrofli Italiani), nasce proprio da una grande amicizia. Nel 2005, Roberto Turci e Attilio Imolesi, amici e appassionati da una vita, maturarono l’idea di costruire un osservatorio privato. Spinti dall’allora sindaco di Sogliano e appoggiati dalla giunta comunale decisero però di creare un’associazione che potesse coinvolgere anche la cittadinanza, le scuole e altre persone con la stessa passione.
Gli iscritti all’inizio erano cinque ma nel tempo si è giunti a una quindicina di associati, mentre le persone raggiunte dalla divulgazione e presenti agli eventi sono in crescita: al solo evento “Ti porto la Luna”, qualche anno fa, hanno lasciato una firma di presenza circa 800 persone.

Quando osservare le stelle


Già dai primi anni di vita dell’associazione si sono svolte serate al parco San Donato di Sogliano, osservazioni che continuano ancora oggi. Nel tempo è maturata anche una collaborazione con l’agriturismo Ca’ Poggio che si è reso disponibile come base per serate pubbliche, conferenze ed esposizioni fotografiche. Attualmente le osservazioni all’agriturismo si svolgono una o due volte al mese, solitamente di venerdì, accompagnate da altre serate ed eventi speciali in concomitanza con feste e sagre di paese. Durante le osservazioni condotte con telescopi degli associati è possibile ascoltare le spiegazioni relative ai corpi celesti osservati, realizzare fotografe con il proprio cellulare o macchina fotografica, fare tante domande ed eventualmente portare il proprio telescopio. In alcune serate si può assistere al passaggio della Stazione Spaziale Internazionale nel cielo e vedere su un tablet in diretta la nostra Terra da un’orbita di 400 km di altezza. Non sono rare inoltre le collaborazioni con altre associazioni astrofile presenti nel territorio.

Costellazioni invernali


Il periodo invernale porta con sé tanti bellissimi oggetti celesti, purtroppo a volte poco osservati dati il clima e le temperature notturne. Una delle costellazioni più facili da individuare in questo periodo è Orione che è costituita al centro da una cintura di tre stelle, mentre è delimitata sopra e sotto rispettivamente dalle luminose stelle Betelgeuse e Rigel. Inoltre in questa costellazione si trova anche una delle nebulose più fotografate, la nebulosa di Orione, una nebulosa diffusa visibile anche a occhio nudo nei cieli molto bui. Nella costellazione del Toro troviamo le Pleiadi, un ammasso stellare aperto noto anche come “le Sette sorelle”, visibile anch’esso senza l’ausilio di un telescopio. Infine non si può non citare Sirio, la stella più brillante del cielo notturno, ben visibile durante tutti i mesi invernali nella costellazione del Cane Maggiore.

Il sogno di un osservatorio astronomico
Il nostro sogno è da sempre costruire un osservatorio Astronomico in Romagna. Qualcosa nell’ultimo anno si è mosso, ma per realizzarlo occorre sinergia: sia fra privati e il comune di Sogliano al Rubicone sia fra le diverse associazioni. Noi in primis mettiamo a disposizione le nostre competenze e tutta la nostra passione. Se anche tu vuoi contribuire alla realizzazione di questo sogno puoi iscriverti e partecipare alle attività dell’associazione Vega.
Ogni iscritto riceve ogni due mesi il
notiziario dove sono riportati tutti gli eventi e gli aggiornamenti.

Per tutte le informazioni:
www.astroflisoglianesi.it
Facebook: Astrofli Soglianesi Vega


Gaia Lorenzi
Sono Gaia Lorenzi, faccio parte dell’Associazione Astrofli Soglianesi dall’estate 2014.
Ho conseguito la maturità quest’anno portando come progetto la costruzione di un modello di razzo realizzata in collaborazione con i membri dell’associazione: con essi condivido anche la passione per i minerali, per l’astrofotografa e per la scienza in generale. Realizzo conferenze pubbliche in occasione degli eventi astronomici.

Dettagli La Redazione

La redazione di Vivi Consapevole in Romagna.

Ti è piaciuto questo articolo?

Scopri e leggi altri articoli sulla Rivista Vivi Consapevole in Romagna!
Vai alla Rivista

Scarica-la-rivista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *