post-title Un vaccino al giorno toglie la salute di torno?

Un vaccino al giorno toglie la salute di torno?

Un vaccino al giorno toglie la salute di torno?

Un vaccino al giorno toglie la salute di torno?

Scritto da Giorgio Gustavo Rosso

Com’è noto in Italia è stato confermato un decreto legge che impone ben 12 vaccini obbligatori per l’ammissione a nidi e scuole obbligatorie: l’ormai famoso e osteggiato “Decreto Lorenzin”.

Tale decreto oggi viene rifiutato da milioni di famiglie che non si fidano di politiche vaccinali coercitive e anticostituzionali.

Negli Stati Uniti sono già previste 48 dosi per 14 malattie nei primi 6 anni e 69 dosi entro i 18 anni


Circa il 95% dei bambini americani riceve durante l’infanzia tutti i vaccini raccomandati, visto che è requisito necessario per la frequenza scolastica (dove per frequenza scolastica si intende a partire dagli asili nido). Secondo il programma di vaccinazione pediatrico nazionale (USA) raccomandato, i bambini ricevono 48 dosi di vaccini per 14 malattie diverse, dalla nascita fino ai 6 anni.

Inizialmente il programma dei vaccini per bambini prevedeva nove malattie: difterite, tetano, pertosse, poliomielite, Haemophilus influenzae tipo b, epatite B, morbillo, parotite e rosolia. Tra il 1995 e il 2013 sono stati aggiunti altri cinque vaccini: varicella, epatite A, pneumococco, influenza e vaccino contro il rotavirus.

Il Decreto Lorenzin produrrà lo stesso risultato anche in Italia.

In Italia il nuovo decreto fra vaccini e richiami prevede 33 dosi, per 12 malattie entro un anno di età del bambino. Si comincia con 6 o 7 vaccini in un colpo solo a due mesi.

Sebbene siano eseguiti test immunologici e di sicurezza a breve termine sui vaccini, prima della loro approvazione da parte dell’American Food and Drug Administration, gli effetti a lungo termine dei singoli vaccini e del programma di vaccinazione completo rimangono sconosciuti. La stessa cosa accade in Italia.

I vaccini possono avere rischi di gravi effetti collaterali acuti e cronici, quali complicazioni neurologiche e persino la morte, ma tali rischi sono considerati così rari che il programma di vaccinazione è ritenuto sicuro ed efficace per quasi tutti i bambini. Basta leggere uno dei bugiardini a disposizione del pubblico (si trovano sui siti delle ASL locali) per rendersi conto della moltitudine di effetti collaterali che ogni vaccino contempla. È praticamente impossibile invece trovare un elenco degli effetti collaterali di dosi multiple di vaccini oppure gli effetti a lungo termine: infatti mancano studi scientifici a riguardo. La conoscenza delle reazioni avverse dopo le vacci- nazioni è basata in gran parte su rapporti volontari al sistema di segnalazione (VAERS) inviati dai medici o dai genitori.

Tuttavia, il tasso di segnalazione di gravi lesioni provocate dai vaccini si stima che sia meno dell’1% di quelle effettive.

 

Dettagli La Redazione

La redazione di Vivi Consapevole in Romagna.

Ti è piaciuto questo articolo?

Scopri e leggi altri articoli sulla Rivista Vivi Consapevole in Romagna!
Vai alla Rivista

Scarica-la-rivista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *