A cosa servono i Social?

A cosa servono i Social?

Impariamo a usare questi strumenti digitali per dare grande visibilità alla nostra azienda

Chiedersi a “cosa servono i social” è la prima domanda da fare quando si decide di voler utilizzare questi strumenti per dare visibilità alla propria impresa. D’altronde se non sappiamo a cosa servono allora non possiamo capire appieno come si usano.

Cosa sono i social e come sceglierli

I social sono uno strumento gratuito per mostrarsi online: ovvero danno la possibilità di far vedere chi siamo e cosa facciamo a un determinato numero di persone.
C’è però una grossa differenza fra il profilo personale di ognuno di noi (per esempio il profilo su Facebook, Instagram o Linkedin, per parlare dei più conosciuti) da quello che è invece la pagina aziendale.

La differenza sostanziale è che il primo è gratuito (quello personale), l’altro sembra gratuito ma in realtà non lo è: nasce come un vero e proprio strumento pubblicitario e quindi dà il meglio delle sue potenzialità se si fanno degli investimenti sui post, ovvero se si usano le inserzioni.

Ogni social ha le sue prerogative e le sue condizioni di utilizzo, quindi è importante scegliere il social più adatto al tipo di attività che dobbiamo mostrare al pubblico, in base alle sue peculiari caratteristiche e alle sue potenzialità.

Ci sono attività che possono ottenere molto di più da un profilo pubblico su Instagram piuttosto che da una pagina su Facebook: per esempio un negozio di abbigliamento o di oggettistica ricercata avrà un impatto migliore su Instagram, mentre un editore o un giornale potrebbe ottenere molto di più da Twitter o da Facebook. A ogni modo ogni singola realtà va studiata in base a quelle che sono le sue particolarità e le sue esigenze, prima di capire qual è il mezzo migliore per comunicarla.

A cosa servono i social?

Il primo compito dei social (così come si capisce dal nome stesso) è socializzare, ovvero entrare in contatto con le persone in modo “virtuale”.

Per farlo ovviamente vanno seguite delle regole che non sono molto lontane da quelle della vita reale e in proposito voglio fare un esempio. Sei un commerciante e stai camminando per strada, vedi una persona che conosci di vista e con cui vorresti entrare in contatto più stretto anche per ragioni lavorative. Come ti approcci? Immagino che non andrai da quella persona dicendo: «Perché non vieni a comprare i prodotti del mio negozio?» ma ti presenterai con fare garbato, parlerai del più e del meno e magari chiederai alla persona “come stai” cercando un primo approccio costruttivo.
Bene, lo stesso atteggiamento positivo ed empatico che puoi avere verso un conoscente devi averlo sui social!

Prima di chiedere qualsiasi cosa alle persone devi aver detto loro esattamente chi sei e perché possono fidarsi di te, ovvero dovrai raccontarti, narrarti e attraverso la tua storia far sì che gli altri si interessino a te e al tuo mondo. Solo dopo aver conquistato la loro fiducia e amicizia potrai chiedere loro qualcosa in cambio.

Usare i social a tuo favore: come fare?

Non c’è un modo univoco di usare i social, dipende dal tipo di attività che si vuole promuovere. Ovviamente la strategia comunicativa di un ristorante non può essere la stessa di quella di un’azienda di trasporti, quindi è importante capire che cosa vogliamo raccontare e come vogliamo presentarci alle persone per portarle poi ad entrare nel nostro negozio o ad acquistare i nostri prodotti online. Una volta che avremo chiaro il nostro obiettivo sarà necessario impostare un calendario di pubblicazione, ovvero una specie di “programma settimanaledei post in cui andremo a inserire gli argomenti che tratteremo. In questo modo, grazie alla programmazione, non ci dimenticheremo di fare gli aggiornamenti alle nostre pagine e non rischieremo di essere ripetitivi o di non avere idee su cosa scrivere o pubblicare!

Alcuni importanti strategie per far funzionare i vostri canali social

  • Essere presenti in modo costante
  • Raccontare la Nostra storia in modo vero ed empatico
  • Metterci la faccia (con video, opinioni, o raccontando la vita quotidiana)
  • Essere onesti, sinceri e amichevoli
  • Aver voglia di dedicare tempo a questo strumento

IMPARA CON NOI!

Per aiutare le persone e le aziende che vogliono comprendere meglio il mondo dei social ho attivato un Corso Base da seguire online: in diretta il 15 gennaio sulla pagina facebook di Riviste & Co. Il corso è a pagamento ma tutti gli associati di Vivi Consapevole in Romagna possono partecipare gratuitamente. Chi è interessato può inviare una mail a: direzione@rivisteeco.com richiedendo il link di accesso gratuito.


Romina Alessandri
Giornalista, appassionata di narrazione e storytelling, ho fondato l’Agenzia di Comunicazione Editoriale Riviste&Co. a Cesena. Coordino un team di giornalisti e grafici su diversi progetti editoriali nel territorio romagnolo e sviluppo piani di comunicazione e web marketing per professionisti e aziende. Oggi sono orgogliosa di far parte del gruppo di aziende sostenitrici del progetto Vivi Consapevole in Romagna.
Per info: www.rivisteeco.com

Dettagli La Redazione

La redazione di Vivi Consapevole in Romagna.