Aromaterapia e Yoga: un’accoppiata perfetta

Aromaterapia e Yoga: un’accoppiata perfetta

Cosa possiamo fare per rafforzare la mente e ristabilire l’equilibrio in noi?

Secondo il libro “Ayurveda e Aromaterapia” dei Dottori Miller, la salute è uno stato di armonia con il proprio sé.

Per una buona salute deve esistere armonia tra i pensieri, i sentimenti e le azioni fisiche. Per raggiungere questo stato possono essere utili la pratica dello Yoga e l’Aromaterapia.
L’Aromaterapia e lo Yoga sono due discipline olistiche, che lavorano sia sul piano fisico che su quello emotivo, approcciandosi alla persona nella sua interezza.

La pratica dello Yoga rinforza il sistema immunitario e riduce stati infiammatori cronici. Lo rivela uno studio appena pubblicato sul «Journal of Behavioral Medicine» e condotto tra Germania e Olanda.

Chi pratica Yoga può scegliere di amplificare e approfondire il lavoro tramite l’aromaterapia.
All’interno delle palestre, dei centri dove viene insegnato lo Yoga o nella propria casa spesso si diffondono oli essenziali: il loro profumo delicato crea un’atmosfera accogliente e confortevole, che accompagna e arricchisce la pratica con discrezione.

Ogni olio essenziale – così come ogni Asana – lavora su organi e messaggi differenti: rimanendo presenti e concentrati nel respiro, entriamo in relazione con la pianta, che ci trasmette il suo insegnamento.

I benefici dell’Aromaterapia, così come quelli dello Yoga, sono sempre più al centro di ricerche e riconoscimenti scientifici. Gli oli essenziali, infatti, sono veri e propri concentrati di principi attivi delle piante.

Come utilizzare gli oli essenziali durante lo yoga

  • Momento iniziale, portarsi sul presente: utilizza lo spray aromaterapico da spruzzare sul plesso solare e nell’ambiente che ti circonda per raggiungere lo stato mentale che ricerchi.
  • Durante la pratica in diffusione ambientale: attraverso un diffusore diffondi gli oli essenziali creando un ambiente accogliente per l’intera durata della pratica.
  • Pratica di meditazione “Cogliere l’Essenza”: scegli l’olio essenziale più adatto allo stato meditativo che vuoi conseguire, massaggia 2/3 gocce di olio essenziale sui palmi delle mani. Porta le mani al viso e chiudendo gli occhi (nella posizione del loto) inspira ed espira tre volte lentamente.

Le piante migliori per meditare

Ogni olio essenziale porta con sé un’energia e un proprio messaggio. Sono molte le piante aromatiche che hanno un effetto distensivo e rilassante, ma alcune di queste si rivelano più indicate di altre per la meditazione.

Vediamo le principali:

1. Incenso

L’Incenso ha un’azione diretta sul respiro, lo rende più lento e profondo. Al tempo stesso, distende il sistema nervoso e stimola le facoltà psichiche superiori come l’intuizione. Il suo profumo caldo, speziato e balsamico acuisce la percezione e favorisce il contatto con gli aspetti più sottili dell’esistenza.

2. Salvia Sclarea

Questa pianta aromatica deve il suo nome alla radice di “salvus”, ovvero guarito, sanato. Il secondo epiteto del nome scientifico, “Sclarea”, deriva invece dall’aggettivo “clarus”, che sta a indicare non solo la vista ma anche la visione, l’intuizione. In antichità, veniva infatti utilizzata dagli oracoli.
La Salvia incentiva il contatto con aspetti inconsci della persona come l’ispirazione e innalza il pensiero. Accende la creatività e libera da stress, nervosismo, paure e pensieri negativi ricorrenti. Si tratta di un olio essenziale ideale per una pratica interiore come lo Yoga, così come per favorire la connessione con i sogni e gli aspetti onirici.

3. Cedro Atlantico

Anche il legno di Cedro Atlantico presenta una lunga tradizione nella meditazione, infatti viene tuttora utilizzato nei templi del Tibet. Il suo profumo profondo e persistente eleva mente e psiche, aumentando la propensione alla spiritualità e alla contemplazione profonda.

4. Lavanda

La Lavanda combina un’azione sedativa del sistema nervoso, dona pace a mente e cuore. Il suo olio essenziale armonizza gli stati emotivi e allontana preoccupazioni e stress. Proprio per le sue proprietà è una pianta aromatica che puoi scegliere per predisporti alla meditazione.


Barbara Pozzi

Barbara cresce in una famiglia che le trasmette, fin da piccola, un profondo amore per la Natura. Appassionata di botanica, la madre le regala un estrattore: questo dono è il seme di un percorso che la porterà a conoscere a fondo gli oli essenziali, studiando da autodidatta, partecipando a corsi di naturopatia e aromaterapia e poi sperimentando sul campo. La sua visione è, fin dall’inizio, quella di riproporre un profumo completamente naturale, privo di qualsiasi additivo e che restituisca l’energia sottile della pianta da cui proviene, proprio come si faceva nelle antiche tradizioni di fitoterapia e profumeria, andate perdute nel tempo. È così che nel 2006, assieme a Massimo Moretti, Barbara fonda l’Opificio Olfattiva. Aromaterapeuta del progetto, Barbara si dedica alla creazione di prodotti di Profumeria Botanica per il benessere dell’uomo e dell’ambiente che lo circonda.

Per maggiori informazioni:
info@olfattiva.it | www.olfattiva.it

Guarda l’intervista a Barbara Pozzi

Dettagli La Redazione

La redazione di Vivi Consapevole in Romagna.