Biscotti vegan che piacciono anche ai piccoli!

Biscotti vegan che piacciono anche ai piccoli!

Voglia di biscotti? Ti basta una mezz’ora per farli!

Ecco la ricetta di Fabio, fornaio e figlio d’arte, che ogni giorno al Forno Cappelletti e Bongiovanni di Dovadola, sforna e propone deliziosi biscotti di tutti i tipi, da quelli con farina integrale a quelli perfetti per chi mangia vegan.

Gli abbiamo chiesto di svelarci la ricetta di uno dei suoi biscotti vegan, senza latte, uova, burro e zuccheri raffinati. Un biscotto leggero, adatto sia per colazione sia per merenda, che possa piacere anche ai bambini.

Matias: il biscotto senza latte, uova, burro e zuccheri raffinati

Maurizio, il padre di Fabio, da quando ha fondato il Forno Cappelletti e Bongiovanni, nel 1979, è sempre alla ricerca di nuove ricette.

Oltre a essere il “mastro fornaio”, Maurizio è nonno di due splendidi nipotini.

«Questo biscotto è nato assieme ai miei figli e ha il nome del più grande, Matias appunto» ci racconta Fabio, e continua «Per evitare di inzuppare il “solito plasmon” nel biberon, mio babbo ha inventato questo biscotto, genuino e semplice, perfetto per i bambini e non solo, visto che piace molto anche a me. In più è senza latte, uova e zuccheri raffinati così anche chi ha scelto un’alimentazione vegana non deve rinunciare ad assaggiarlo».

Ecco la ricetta. Facile, veloce e super gustosa!

Ingredienti per circa 2 kg di biscotti

  • 1 kg farina di farro “0”
  • 500 g succo agave
  • 250 g olio EVO
  • 45 g cremortartaro
  • Un pizzico di sale
  • Acqua q.b. (circa 50/60 ml)

Procedimento

Prima impastare tutti gli ingredienti secchi, poi aggiungere il succo d’agave e l’olio EVO. Aggiustare la consistenza del composto con l’acqua, fino a ottenere un impasto morbido e un po’ appiccicoso.

Lasciare riposare per 20/30 minuti e poi formare a piacere il biscotto: potete inventare la forma a mano oppure, visto che il biscotto Matias è pensato in primis per i bambini, il consiglio è di scegliere uno stampo simpatico e allegro.

Bontà e divertimento a colazione saranno così assicurati!

Per finire, informare a 180° per circa 10 minuti.

Fabio ci consiglia di conservare i biscotti in un vaso di vetro chiuso, oppure se vogliamo che si mantengano per alcuni mesi, possiamo avvolgerli nel cellofan e riporli dentro una scatola di cartone.

Sorridendo, guardiamo Fabio e gli confessiamo che golosi come siamo, non abbiamo bisogno del cellofan, perché è già tanto se non li finiamo in due o tre giorni!

Buona merenda a tutti!

Intervista a Fabio Cappelletti, a cura della Redazione

Dettagli La Redazione

La redazione di Vivi Consapevole in Romagna.