Budino di riso, castagne e bistorta

Budino di riso, castagne e bistorta

A cura della Redazione

Ingredienti per 4 persone

  • 3 pugni di giovani foglie di bistorta
  • 50 g di castagne secche
  • 150 g di riso
  • 1 litro di latte
  • 50 g di uva passa
  • 50 g di burro
  • 50 g di zucchero
  • Pangrattato
  • Sale

Preparazione

Mettere a bagno le castagne secche in acqua tiepida per una notte, poi scolarle e pulirle della pellicola rimasta.

Lavare, scolare e tagliuzzare finemente le foglie di bistorta. Mettere le castagne in una pentola con il latte e un pizzico di sale. Farle cuocere per almeno mezz’ora, molto lentamente. Ammollare l’uva passa in acqua tiepida, strizzarla e aggiungerla nella pentola insieme alle castagne. Poi unire lo zucchero, il riso e la bistorta. Continuare la cottura per circa 20 minuti poi togliere dal fuoco, unire il burro e mescolare bene il tutto.

Imburrare uno stampo per budino e passarlo nel pangrattato; versarvi il composto e mettere in frigo per un paio d’ore prima di servire in tavola.

Perché la bistorta fa bene?

La bistorta è ricca di tannini, di calcio, di acidi e composti organici nonché di amidi e zuccheri. Ha proprietà astringenti, cicatrizzanti e antinfiammatorie.

Ultimamente è stata valorizzata per la sua azione precisa e mirata contro i batteri. È un ottimo disinfettante del cavo orale. A chi soffre di infiammazioni alla bocca e alle gengive, consigliamo di preparare un colluttorio completamente naturale con la bistorta. Basta lasciare in infusione 50 g di radice in un litro di acqua bollente per mezz’ora. Poi filtrare e lasciare intiepidire prima dell’uso. Fare gargarismi ripetutamente, anche durante la giornata. La gola verrà così disinfettata e il dolore diminuirà notevolmente.

 

Dettagli La Redazione

La redazione di Vivi Consapevole in Romagna.