Cos’è lo stress? Come farlo sparire?

Cos’è lo stress? Come farlo sparire?

Chiariamo subito: in questo articolo non leggerai nessuna formula magica che dall’oggi al domani farà sparire tutto lo stress che ti senti addosso.

Però, e per fortuna c’è un però, esiste una possibilità di fronte a te: fare il primo passo verso una condizione di vita più serena di quella a cui siamo abituati, dove il mondo intorno a noi non cambia ma siamo noi che scegliamo come goderci meglio il viaggio.

Ecco, qui si parla proprio di questa possibilità.

Si può far sparire lo stress?

Abbiamo fatto questa precisa domanda a Diego Pedrazzoli, laureato in giurisprudenza e con 8 anni di servizio all’interno dell’ambito Human Resources di multinazionali, che nel 1999 ha deciso di cambiare vita e dedicarsi al BenEssere delle persone diventando, col tempo, operatore e insegnante di discipline bionaturali e poi istruttore di protocolli basati sulla Mindfulness.

«Oggi c’è la tendenza a identificare lo stress con tutto ciò che non funziona, che ci logora ed è evidente che il termine stress è frequentemente usato nella nostra società per indicare situazioni assolutamente diverse tra loro: è sinonimo di vita caotica – ci spiega Diego – di ritmi frenetici, di superlavoro, di eccesso di stimoli, di tensione e fatica; si potrebbe dire che impropriamente si è portati a classificare come stress qualsiasi condizione di disagio. Quindi, comincerei col fare un minimo di chiarezza sul concetto di stress!»

Cos’è lo stress?

«L’origine del termine è legata al settore metallurgico, nel quale era tradizionalmente utilizzato per indicare gli effetti che grandi pressioni determinavano sui materiali e proprio di pressioni e di effetti si deve parlare quando si utilizza il termine stress.

Ciò che infatti cataloghiamo come stress sono una serie di reazioni/risposte psicofisiche che avvengono nel nostro organismo al verificarsi di determinati eventi, compiti o pericoli (stressor) che consideriamo minacciosi o eccessivi.

Dinnanzi a uno stressor l’organismo ha una reazione che ha la funzione di preparare fisiologicamente il soggetto a una risposta adattiva che si concretizza in un insieme di segni e di sintomi di attivazione del sistema nervoso, endocrino ed immunitario tra loro correlati e coerenti. Quindi un insieme generale di risposte di vari sistemi, denominata scientificamente come “sindrome generale di adattamento” (SGA) o, facendo riferimento alla metallurgia, “stress”».

Si può trarre vantaggio dallo stress?

«Contrariamente a quanto si possa pensare, noi non dobbiamo e in realtà, non possiamo evitare lo stress, ma possiamo andargli incontro in modo efficace traendone vantaggio, imparando di più sui suoi meccanismi, ed educando le nostre risposte ad esso.

Quindi gestire lo stress è assolutamente possibile e l’impegno che ci viene richiesto non è tanto quello utopico di eliminare qualsiasi fonte di “stress”, cosa che, come diceva il primo ricercatore a utilizzare il termine stress, il fisiologo Seyle, avviene solo con la morte, ma piuttosto quello di aumentare quelle capacità e risorse che ognuno ha dentro di sé per trasformare l’evento stressante in un’occasione di consapevolezza e crescita personale. Perciò è fondamentale diventare consapevoli delle nostre reazioni e renderci conto di quando facilmente esse vengano attivate. La consapevolezza diventa quindi la risorsa essenziale per osservare l’abitudine inconscia a mantenersi sovraeccitati. È con questa finalità che portiamo avanti il progetto Probenessere: per proporre tecniche corporee che riducono naturalmente le attivazioni fisiologiche tipiche della reazione da stress e insegnare strumenti, di uso quotidiano, che educano a riconoscere la presenza della sovraeccitazione e a gestirla nel corpo-mente.

Studio Probenessere: quali sono le tecniche proposte?

«Sono tutte tecniche naturali di derivazione orientale e non è un caso: da migliaia di anni la medicina orientale, tendenzialmente preventiva, si occupa di correlazioni tra energia, intesa come insieme di risorse organiche disponibili, corpo e mente. Guarda caso i tre fattori dominanti nella sindrome relativa allo stress. In generale con i trattamenti agiamo sul riequilibrio funzionale, sul rilassamento e sulla gestione delle risorse interne dedicate all’autoguarigione; usiamo quindi metodiche naturali con la finalità di ridurre le disarmonie psicofisiche derivanti o correlate allo stress.

Lo shiatsu metodo IRTE e la riflessologia tradizionale cinese, per esempio, agiscono tramite degli strumenti manuali e naturali caratterizzati da una particolarità che li porta a distinguersi da ogni altra forma di massaggio: la pressione perpendicolare, costante e statica. Queste caratteristiche della pressione agita lungo il corpo (il tragitto dei meridiani) hanno il pregio di attivare, in profondità, le risorse di autoguarigione dell’organismo, agendo sul tessuto del sistema energetico sottostante che è il collegamento tra le parti psichiche e fisiche dell’essere umano, stimolando rilassamento e un benefico riequilibrio tra questi piani.

Un’altra tecnica che proponiamo è il trattamento sonoro armonico con campane tibetane e diapason. In questo caso usiamo degli strumenti appositamente creati per diffondere onde sonore e combinazioni armoniche che vengono interpretate dal corpo umano come una chiave per ristabilire l’equilibrio interno, il ritorno ad uno stato di quiete e salute. Le frequenze risuonano armonicamente mettendo in vibrazione l’intero organismo dove ogni cellula ascolta i suoni e ne riceve le qualità vibratorie. Oltre ai trattamenti proponiamo corsi che educano alla percezione di sé e degli altri, all’accoglienza non giudicante, alla centratura e all’osservazione intenzionale del momento presente. In una parola alla consapevolezza. I corsi sulla Mindfulness e quelli professionali triennali di shiatsu, che proponiamo nella nostra scuola, vanno in questa direzione».

Lo Studio Probenessere è lo Studio di Biscipline Bio Naturali di Sant’Apollinare in Classe, in provincia di Ravenna. Per maggiori informazioni, qui trovi i contatti dello Studio Probenessere.

Intervista a Diego Pedrazzoli, a cura della Redazione

Dettagli La Redazione

La redazione di Vivi Consapevole in Romagna.