Guarire la relazione con la mamma per ricostruire le nostre radici

Guarire la relazione con la mamma per ricostruire le nostre radici

RITIRO SCIAMANICO FEMMINILE – IL RICHIAMO DELLE MADRI
 
La guarigione della nostra vita di donne passa attraverso la guarigione del nostro rapporto con la mamma.

Ristabilendo il legame, antico e profondo, che ci lega alla nostra mamma biologica e alla Madre Terra, potremo guarire le nostre radici, il nostro rapporto con la Natura e le nostre relazioni.

L’origine della relazione con la mamma si crea nell’utero, dove il seme del Padre Cosmico e il Grembo della Madre Cosmica si uniscono nella Madre Biologica. In questo momento l’Anima passa dalla beatitudine della Sorgente alla vita terrena in un corpo umano.

Sciogliere i nodi per ritrovare le nostre radici

Nel grembo materno si consolida la relazione mamma-bambino e si mettono le radici terrene, rappresentate fisicamente da un canale energetico potentissimo: il cordone ombelicale. Qui si innesca l’interscambio fisico, energetico ed emozionale tra madre e bambino. Assieme al cordone ombelicale, la placenta rappresenta il contatto con e il distacco dalle radici dell’Albero della Vita. La ramificazione dei suoi vasi ricorda le radici che si ancorano al terreno. Questa è la sede del nostro attaccamento; quel sentimento che ci fa aggrappare inconsapevolmente alle cose, alle persone, ai sentimenti.

Sciogliere i nodi, presenti a vari livelli esperienziali, può portare alla risoluzione delle problematiche relative alla nostra incarnazione, alle relazioni che abbiamo intessuto, alle credenze che ci sono state trasmesse o che ci siamo costruite e, infine, al vero senso della vita.

Nella storia e nella mitologia l’albero, con le sue radici, rappresenta la placenta e, forse per analogia, il cordone ombelicale è spesso raffigurato come una spirale. Il Viaggio Sciamanico, allo stesso modo, può simboleggiare il momento prenatale e perinatale.  Lo sciamano, tramite il canto e il ritmo del tamburo, rievoca le movenze e gli atteggiamenti della madre quando gioca con il corpo e la voce per il suo bambino. Il tamburo sciamanico ricrea quel contatto con la placenta e il cordone ombelicale. Il momento di trance, che si raggiunge nel Viaggio, è il portale verso la regressione fetale che si compie attraverso di esso.

Il Richiamo delle Madri

Il ritiro sciamanico femminile “Il Richiamo delle Madri” è un viaggio all’interno di noi stesse alla riscoperta della nostra natura e delle nostre potenzialità, è un percorso che permette di arrivare all’amore verso noi stesse per credere nuovamente al nostro istinto e riconoscerlo come un Dono.

La saggezza femminile si nutre da sempre di pratiche spirituali orientate alla Madre Terra e ai suoi cicli. Siamo tutte Madri e, ogni mese, accendiamo un fuoco interiore di purificazione e rinascita.

Il cerchio ci darà l’opportunità di entrare in connessione con il nostro vissuto e prenderne consapevolezza per trasformare la nostra vita, di abbracciare il Maschile Sacro e il Femminino Sacro e di incontrare altre donne per condividere progetti e creare nuova vita.

Il ritiro spirituale “Il Richiamo delle Madri” si terrà presso la Fattoria dell’Autosufficienza a Bagno di Romagna dal 30 luglio al 1 agosto 2022.

Per iscrizioni: 347 4308736


Autore

Munira

Sono Munira Donna-medicina. L’intento, che la mia anima ha scelto di portare in questa vita, è il lavoro con lo sciamanesimo, il lavoro di guarigione, il lavoro sul femminile e sul sangue sacro, con l’energia di Madre Terra. Attingo a diverse discipline come i registri akashici, le terapie egizio essene, il reiki, il respiro. Ho abbracciato la Danza come mezzo di guarigione spirituale. Come le energie sono movimento, io ascolto me stessa e le donne che incontro, non solo come corpi e flussi energetici, ma come anime.

Per maggiori informazioni e i contatti > www.viviconsapevoleinromagna.it/item/munira-barbara-braggion
 

About La Redazione

La redazione di Vivi Consapevole in Romagna.