Hotel Villa Claudia: l’Eco-Hotel di Bellaria e la sua missione

Hotel Villa Claudia: l’Eco-Hotel di Bellaria e la sua missione

L’Hotel Villa Claudia di Bellaria ha una missione ben precisa. Quale?

Sono sempre di più le persone che scelgono una vita all’insegna della salute e del benessere. Aumentano le azioni in merito e la propensione verso comportamenti consapevoli e rispettosi è maggiore giorno dopo giorno.

Abbiamo intervistato Pietro Gradara, proprietario dell’Hotel Villa Claudia, e abbiamo capito subito che anche lui fa parte di queste persone. Le sue parole travolgono da subito e fanno venire voglia di impegnarsi per cambiare.

L’occasione per una vacanza consapevole

Pietro ci racconta che le persone reagiscono bene all’impegno del suo Eco Hotel. «È importante far conoscere alle persone che decidono di venire in vacanza, un modo nuovo di vivere. Per chi invece già conosce questo stile di vita alternativo, poterlo seguire anche fuori di casa è una grande possibilità! Insomma, siamo una piccola occasione per tutti coloro che vogliono mangiare meglio, stare meglio e imparare cose che altrimenti non imparerebbero mai».

L’hotel Eco cambia la Riviera!

«L’Hotel Villa Claudia segue attentamente i decaloghi di Legambiente Turismo e di Green Tourism. «Ogni anno investiamo importanti cifre per tecnologie volte al risparmio energetico, come pannelli solari, lampadine al led, riduttori di flusso per i sanitari. Cerchiamo di far capire anche ai nostri ospiti l’importanza di prestare attenzione all’ambiente» ci spiega Pietro, che già a sette anni era in hotel ad aiutare i genitori, e continua «L’obiettivo è offrire una vacanza serena e consapevole!».

L’insalata della zia Gabriella

È bello sentire che le verdure e la frutta provengono per la maggior parte dalla campagna della zia di Pietro, Gabriella. La sua premura e attenzione, oltre ad aumentare la qualità degli ingredienti, assicurano la provenienza km0.

L’impegno di Pietro nel cibo è forte: una volta intrapreso il cammino del biologico, prima la cucina vegetariana e quella vegana, sono una strada da percorrere. Per questo da qualche anno ha accostato al menù tradizionale anche piatti vegani, riscuotendo tra i suoi ospiti tantissimo successo.

«Vogliamo poter ospitare persone attente a ciò che mangiano, attente alle conseguenze che hanno sull’ambiente» dice Pietro e conclude «Vogliamo mettere dentro ai nostri ospiti un piccolo seme, un’idea, che non potrà far altro che germogliare. Siamo forti della consapevolezza di fare una cosa importante, sappiamo che il nostro mondo ha bisogno di cambiare strada, ha bisogno di positività, di cose fatte bene e con cuore».

Intervista a Pietro Gradara, a cura della Redazione

Dettagli La Redazione

La redazione di Vivi Consapevole in Romagna.