Istruzione alternativa anche in Romagna

Istruzione alternativa anche in Romagna

Il tavolo ISTRUZIONE del progetto Vivi Consapevole in Romagna, istituito il 17 settembre scorso alla Fattoria dell’Autosufficienza, visto l’enorme impegno per sviluppare un’istruzione alternativa, si è diviso in due gruppi:

  1. GRUPPO EDUCATIVO che si occupa di pianificare tutta la parte dell’insegnamento
  2. GRUPPO ECONOMICO che si occupa invece di pianificare tutto il lato economico del progetto (business plan)

In questo resoconto vi aggiorniamo su ciò che è successo il 14 novembre durante l’incontro di questo secondo gruppo, quello economico.

Obiettivi del tavolo Educativo (sezione business plan)

È stato deciso di realizzare un “format tipo” che prevede la creazione di un’associazione che dia supporto alle famiglie che hanno scelto l’educazione parentale.

L’associazione avrà il compito di offrire alle famiglie che scelgono l’istruzione parentale un sostegno per l’educazione dei propri figli, che sia centrata sul bambino e ne rispetti l’individualità e i talenti.

Il punto focale del tavolo istruzione è capire le esigenze di OGNI bambino, secondo i suoi tempi, i suoi problemi, il suo essere.

Ci sono bambini che hanno difficoltà a stare a scuola. E insegnanti che non capiscono di poter sbagliare.


La bozza del BUSINESS PLAN

Durante l’incontro è stata stilata la bozza del budget che servirà per portare avanti il progetto.

Il budget presentato da Federica Grassi, coordinatrice del gruppo, prevede una classe di pochi bambini (10 bambini al massimo) e 1 educatore.

Per il pagamento degli educatori si è pensato al un contratto part-time di 6 ore (va prevista una giusta quota educatore, che valorizzi il suo lavoro, ma che sia altrettanto giusta come quota anche per le famiglie).

In dettaglio:

SPESE

  • Luce, acqua, gas, telefono, wifi, materiali di consumo
  • Commercialista e varie spese di banca
  • Stipendio educatori
  • Investimento per una sede
  • Eventuale mensa, se richiesta

ENTRATE

  • Retta annuale per le famiglie (l’obiettivo è non superare i 200 € al mese)
  • Feste e incontri per trovare investitori (gli eventi vengono organizzati dal comitato genitori)
  • Finanziamenti da fondazioni e enti
  • Aziende sponsor che collaborano, in cambio di visibilità sul territorio locale
  • Le famiglie disponibili possono dedicare ore ai ragazzi e scalare le ore dalla loro quota

Cosa fa l’associazione?

L’associazione crea il format e stabilisce uno statuto, dove devono essere chiari i valori condivisi e le regole da seguire per replicare il format in altre zone del territorio romagnolo (e italiano).

L’associazione si occupa della raccolta fondi e chiede agli associati di collaborare attivamente (ad esempio trovando una sede che rispetti i canoni richiesti, ricercando a loro volta i fondi e consigliando insegnanti in linea con il progetto).

In seguito l’associazione si occupa anche di formare gli insegnanti, seguendo un metodo preciso.

Dalle idee alla realtà

I prossimi passi operativi del tavolo istruzione sono:

  1. Creare l’associazione
  2. Descrivere nero su bianco il FORMAT (sia la parte didattica sia la parte budget)
  3. Cercare fondi (contattare aziende e altre istituzioni interessate)
  4. Avvalersi di professionisti che possano contribuire alla realizzazione del progetto (al momento serve assolutamente un commercialista)
  5. Promuovere in tutti i modi il progetto (Vivi Consapevole in Romagna darà tutto il suo appoggio tramite pubblicazioni sulla rivista, sul blog e sui social)
  6. Organizzare eventi che diano voce a questo meraviglioso grande progetto e che attirino le persone: è necessario mobilitare le coscienze affinché ci sia fiducia reciproca e voglia di mettersi in gioco. 


Il prossimo incontro del tavolo istruzione (gruppo economico) si terrà il 6 dicembre.

Se sei interessato e vuoi partecipare scrivi a info@viviconsapevoleinromagna.it e iscriviti al gruppo Facebook CAMBIAMO LA ROMAGNA per rimanere aggiornato su tutti gli sviluppi. 

 


L’educazione è l’arma più potente che si possa usare per cambiare il mondo.
Nelson Mandela

 

 

 

Dettagli La Redazione

La redazione di Vivi Consapevole in Romagna.