Lassù dove vedi il mare

Lassù dove vedi il mare

Sulle colline cesenati esiste un castello, circondato da un’atmosfera magica di vigneti e orti. È  un luogo dove alberga il silenzio, dove gli occhi si possono riempire di una cosa sola: la bellezza. Sorrivoli nasce come borgo medioevale di innata bellezza, vuoi per la posizione che domina tutta la Romagna, vuoi per l’incantevole vista mare che, nelle giornate limpide fa restare senza fiato. Oggi il Castello ospita una trattoria, un ostello ed è fucina di tanti appuntamenti culturali che richiamano persone da ogni dove, fra cui il famoso festival dei burattini.

I Burattini:

Ogni anno, ad agosto, sotto le mura del castello c’è l’appuntamento con la Festa dei grandi burattinai. Dalla prima volta nel lontano 1988 oggi è diventato uno dei punti di riferimento nazionale e internazionale del Teatro d’Animazione con specificità burattinaia grazie al Festival dei Grandi Burattinai che vede, durante otto giorni, avvicendarsi spettacoli, incontri e laboratori con Artisti tra i più qualificati. L’Arte Burattinaia è la somma di molteplici tecniche, dalla recitazione alla pittura, alla scultura, alla drammaturgia, alla musica ed è una professione tutt‘altro che facile, ma che al contempo non ha pari nel proporsi nel sociale: totale autonomia impiantistica, facile mobilità e somma di tecniche artistiche, ne fanno strumento assai positivo per agire nel sociale.

Agli spettacoli serali o pomeridiani, si è sempre affiancata una proposta laboratoriale di altissima qualità. I laboratori vedono la partecipazione di alcune decine di persone provenienti da tutta Italia e anche da diversi Paesi europei.

L’ostello

La Cooperativa Sociale Terra dei Miti offre la possibilità di dormire nel nuovo ostello, situato nella piazzetta “Carducci” di Sorrivoli. L’ostello nasce nella vecchia scuola materna ed elementare del paese, in cui ha insegnato anche Gianfranco Zavalloni, maestro, pedagogo, scrittore e promotore della Pedagogia della Lumaca e della filosofia della lentezza.  L’ostello ha solo 2 camere arredate con mobili in legno massello lavorato a mano da ragazzi disabili.

La Trattoria

Dal 2010 La Trattoria del Castello è gestita da una Cooperativa Sociale. L’ obiettivo principale è creare dei nuovi posti di lavoro per chi, a causa delle particolari caratteristiche fisiche o mentali, non riuscirebbe a trovare un posto di lavoro sicuro e onesto. La trattoria non ha come scopo il lucro, tutto il guadagno viene reinvestito nel Castello e in nuovi ed equi contratti di lavoro.

UNA PROPOSTA SEMPLICE: servire i cibi di stagione e il più possibile prodotti locali a Km zero; i primi piatti sono fatti a mano come comanda la tradizione.

Il diario di Sorrivoli
“Il diario che racconta il Castello e i suoi ricordi. ll castello è il luogo della memoria, uno scrigno nel quale raccogliere e documentare i nostri ricordi. Per non dimenticare”
Da leggere come un blog su: www.sorrivoli.it/diario

Per info sul castello di Sorrivoli e su tutte le attività correlate: www.sorrivoli.it

Hai un luogo segreto (bellissimo) da consigliarci?  Scrivi a: info@viviconsapevoleinromagna.it

Dettagli La Redazione

La redazione di Vivi Consapevole in Romagna.