Lo Shiatsu anche negli occhi di mia figlia

Lo Shiatsu anche negli occhi di mia figlia

Gabriele Sempreboni è estremamente legato allo Shiatsu.

Questa sua grande passione lo ha portato ad aprire il centro Shiatsu Life a Forlì, un luogo di tranquillità e armonia dove Gabriele lavora e studia, immerso in un’atmosfera di benessere e amore.

Perché scegliere Shiatsu Life

Abbiamo chiesto a Gabriele di spiegarci quali sono le attività svolte nel suo centro a Forlì.

«Le attività sono diverse, dalla ginnastica consapevole allo stretching dei meridiani energetici, fino ad arrivare allo Shiatsu. Questa tecnica, che io uso da molto tempo e da cui traggo ottimi benefici, lavora su precise posizioni di allungamento, volte al riequilibrio energetico. Spesso si collabora: una parte del lavoro si fa in coppia, scambiandosi semplici tecniche di rilassamento e sblocco che tutti possono eseguire. Al centro sono previsti anche corsi base per principianti e corsi di specializzazione. I primi sono rivolti a chi vuole avvicinarsi allo Shiatsu: vengono impartite le basi e spiegate tecniche semplici per iniziare da subito a usarle per il benessere di famigliari e amici, o adatte a chi si occupa già di discipline olistiche e vuole introdurre nel suo bagaglio personale anche la pratica dello Shiatsu. Nel secondo caso, grazie alle esperienze e ai seminari di specializzazione che ho seguito, i corsi approfondiscono le tecniche di Shiatsu e comprendono anche la collaborazione con altri esperti di varie discipline, dalla riflessologia plantare, il massaggio tailandese, tibetano».

Che cosa sarebbe stato lo Shiatsu per me?

«Ricordo, anni fa, avevo da poco finito la scuola di Shiatsu diplomandomi a Forlì. In quel periodo facevo un altro lavoro e ancora non sapevo bene cosa sarebbe stato lo Shiatsu per me. Il fine settimana ero spesso fuori per seguire corsi di specializzazione e di aggiornamento come faccio ancora oggi. Mia figlia a quei tempi aveva solo 5 anni. Un giorno tornò a casa dall’asilo e accadde una cosa che mi colpì davvero molto.

Venne nel mio piccolo studio, dove tutto stava cominciando, e mi disse che le maestre gli chiesero che lavoro facessero i loro genitori. Lei gli aveva risposto che il suo papà faceva l’operatore Shiatsu. La sua risposta mi lasciò letteralmente a bocca aperta perché lei sapeva che io avevo già un altro lavoro che mi occupava molto tempo ma, nonostante tutto questo, vedeva in me quello che io volevo davvero essere: per lei io ero già quello!

È stata un’emozione fortissima perché era l’inizio e molti non credevano che ci sarei riuscito. Invece lei aveva già visto come sarebbe andata.

Credo nel profondo che questa esperienza sia stata molto importante per quello che è oggi Shiatsu Life, un’idea in cui ho creduto e in cui credo tutt’oggi profondamente, una realtà che mia figlia, una parte di me, ha visto nei miei occhi».

Lo Shiatsu tutti i giorni

«Ora lo Shiatsu fa parte di me, della mia vita di tutti i giorni» ci racconta Gabriele. «Ha cambiato il modo che avevo di concepire ciò che mi circonda e di capire me stesso, di riflesso mi ha permesso di aiutare gli altri a comprendere se stessi e ciò che gli sta attorno».

Intervista a Gabriele Sempreboni, a cura della Redazione

Dettagli La Redazione

La redazione di Vivi Consapevole in Romagna.