Qual è il destino dell’umanità?

Qual è il destino dell’umanità?

Scritto su foglie di palma, ogni uomo può leggere il proprio destino

Credi nel destino? E se ti dicessero che il destino di ogni uomo è scritto e ognuno di noi può conoscerlo?

In India nello stato del Tamil Nadu, a Tanjore, si trova il tempio Vaithiswarankoil. Al suo interno, nell’antica biblioteca Mahal Saravasti, è custodita una delle cose più ricercate ma anche più temute al mondo: la scrittura del nostro destino.

Le foglie di palma del destino

È su foglie di palma essiccate che è stato scritto, in sanscrito (un’antica lingua indiana), il destino di ogni uomo. Oltre al futuro, anche il passato e il presente.

Si racconta che migliaia di anni fa, i Sapta Rishi (dal sanscrito “sapta” che significa sette e “rishi” cioè saggio) ovvero Bhrigu, Angira, Atri, Gautama, Kashyapa, Vashishta, e Agastya, sette veggenti considerati molto simili agli dei, canalizzarono le conoscenze riguardanti gli eventi futuri del mondo e le informazioni dettagliate su ogni persona arrivata al tempio, per conoscere il destino.

Questo tipo di energia canalizzata, venne soprannominata Shastra Naadi. È un affascinante sistema utilizzato da almeno 4.000 anni, una sorta di predizione per la conoscenza di noi stessi, del nostro passato, presente e futuro, delle proprie relazioni e destini.

Il destino dell’umanità

Le foglie non riguardano un solo popolo o una particolare nazione, ma l’intera umanità.

Si dice che chiunque sia destinato a conoscere il proprio destino, arriverà in quel luogo, in un momento preciso della vita, per conoscere cosa gli riserva il futuro e, dopo aver trovato la propria foglia, ne farà una vera e propria guida per il resto della sua esistenza.

La lettura delle foglie

La lettura viene effettuata da un lettore “Naadi”. Per prima cosa viene presa l’impronta del pollice della mano destra per gli uomini e della sinistra per le donne. Si ricerca il gruppo di appartenenza dell’impronta nelle 108 tipologie che sono state precedentemente catalogate. Una volta trovato, si inizia a cercare per esclusione la foglia giusta tramite domande dirette al soggetto sulla sua vita. Questi deve risponde sì o no, fino a trovare la foglia che contiene tutte le informazione giuste.

L’operazione può durare anche un’intera giornata ma non appena si riesce a trovare la foglia, ha inizio un viaggio meraviglioso all’interno della propria vita, per conoscerla a fondo, trasformarla e perché no, anche migliorarla.

A cura di Hilary Bernardini

Dettagli La Redazione

La redazione di Vivi Consapevole in Romagna.