Romagna-Thailandia Andata e ritorno

Romagna-Thailandia Andata e ritorno

Storia di un giovane chef che ha deciso di tornare alla sua terra

Intervista a Jordy Poggi, a cura di Romina Alessandri

Ciao Jordy, intanto… bentornato! Ho letto diverse interviste su giornali e riviste che ultimamente hanno raccontato la tua storia. Ovviamente la prima domanda è stata spesso: perché sei tornato? Io invece vorrei partire dall’inizio, ovvero vorrei che raccontassi al nostro pubblico perché sei partito. Cosa ti ha portato a vivere lontano per anni?

Diciamo che ho un innato istinto per le sfide e amo mettermi in gioco. Uscire dalla mia zona di comfort mi stimola, mi risveglia e mi fa imparare tanto. Amo la conoscenza, notare le divergenze culturali, arricchirmi di altre filosofie di vita e modi di vivere. Amo i contrasti, ad esempio ritrovarsi da un giorno all’altro a dormire in una capanna di paglia sotto a una tempesta monsonica disperso in un’isola semideserta. Mi affascina, mi risveglia lo spirito di adattamento e di avventura, mi fortifica e mi gratifica. Spesso la vita si riduce in una noiosa routine dettata dai falsi valori della società odierna e tutto ciò mi stava parecchio stretto. La mia anima mi richiamava al risveglio e quindi seguendo le mie innate passioni sono partito per terre lontane.

Come hai scelto il posto dove fermarti, perché la Thailandia?

Ho sempre amato l’idea di poter vivere immerso nella natura circondato da un mare cristallino con pesci  e coralli colorati. Al tempo la Thailandia per me rappresentava anche un’ottima opportunità lavorativa in quanto ospita molti centri yoga e detox in cui potevo offrire le mie competenze professionali, inerenti alla cucina consapevole e salutista. Sono partito con un’aspettativa e poi la vita mi ha regalato molto e molto di piu! Sono così finito per vivere in un’ isola semideserta immerso in una comunità di alti standard di consapevolezza per circa due anni. Tanto yoga, meditazione, cibo vegan salutare e libertà di pensiero. Un vero paradiso!

Ti ho conosciuto qualche anno fa durante una cena a base di raw food a casa di un’amica. In Romagna ancora questo tipo di cucina era cosa rara e sicuramente anche oggi è poco diffusa. In una terra in cui cotture, bolliture, salature e condimenti saporiti la fanno da padrone non hai scelto una strada facile! Perché questa scelta?

La mia scelta alimentare, che è anche uno stile di vita a 360 gradi, nasce inizialmente per motivi salutistici per poi abbracciare successivamente anche le questioni etiche. Nel corso degli ultimi anni ho anche potuto lavorare a stretto contatto con medici e farmacisti “risvegliati”, naturopati e praticanti olistici i quali hanno dato conferma a quello che ho potuto sperimentare sul mio corpo: l’alimentazione è alla base della nostra salute. Negli anni passati soffrivo di disturbi digestivi e allergie varie che mi precludevano di poter condurre una vita normale. Con il cambio di alimentazione e l’inizio di un percorso di consapevolezza per conoscere il mio spirito e poter padroneggiare la mia mente, ho risolto tutto e adesso è solo un lontano ricordo. Oggigiorno la maggior parte delle persone non è informata sugli effetti deleteri di uno stile di vita non in linea con il loro corpo fisico e spirituale. Io cerco tramite questo tipo di cucina di far conoscere un’alternativa salutare a un’alimentazione che è perlopiù scorretta e che ci viene propinata su larga scala, la quale porta a malattie e disturbi di vario tipo. Oltre a questo cerco anche di lanciare gli input giusti alle persone che, se pronte, inizieranno un percorso di consapevolezza personale. So che è ambizioso e non è facile, ma questo tipo di cucina non è semplicemente un modo di intrattenere, stupire o deliziare il consumatore finale. C’è molto altro dietro: è una porta per un percorso che porterà chi lo conduce a scoprire se stesso e molto, molto di più.

Oggi sei uno chef, conosciuto e apprezzato. Nel tempo hai lavorato con nomi famosi a livello internazionale. Il tuo ritorno in Romagna, a Predappio, ha sicuramente un grande progetto dietro… è così? Puoi svelarci qualcosa?

Dopo anni passati a viaggiare ho deciso di tornare alle mie origini per riconnettermi con la mia cultura portando con me gli insegnamenti che le varie situazioni vissute mi hanno permesso di apprendere. Essendo una persona che ama le sfide ho deciso di tornare per divulgare nella mia terra quello in cui credo e che mi ha aiutato in passato, condividendo la mia esperienza e offrendo le mie competenze, organizzando eventi vari, sia pubblici che privati. Credo che sia molto importante comunicare quello che la vita ci ha insegnato per aiutare gli altri. Io sto seguendo questo percorso trasformandolo in lavoro. Amo la creatività e tutto ciò che è arte, la canalizzo nella mia cucina regalando esperienze sensoriali che coinvolgono gusto, olfatto e vista oltre che comunicare uno stile di vita che sembra difficile da mettere in atto, ma vorrei ricordare a chi ci legge che una sana alimentazione non è fatta di rinunce ma solamente di scelte consapevoli. Se vengono vissute ed interiorizzate come tali, allora diventa solamente un grosso piacere ed una liberazione da vecchie abitudini.


Jordy Poggi

Sin da giovane inizia ad avvicinarsi al veganismo principalmente per ragioni salutistiche. Dopo aver optato per una dieta a base vegetale, si è presto reso conto che ciò che mangiamo può davvero fare la differenza. Problemi digestivi, allergie e altri misteriosi problemi di salute completamente scomparsi. Essendo consapevole di ciò, ha iniziato a fare ricerche personali frequentando corsi di nutrizione vegetale ed essendo appassionato di cucina, ha deciso di trasferirsi a Londra per lavorare nei migliori ristoranti vegan raw della capitale. Dopo alcuni anni, è tornato in Italia per sensibilizzare e diffondere una sana alimentazione organizzando e partecipando ad eventi e incontri. È poi volato per svariati anni in Thailandia e Messico per concentrarsi sul lato spirituale del benessere, essendo consapevole del fatto che la salute è uno stato di completa armonia di corpo, mente e spirito.

Per contatti: jordy.poggi@gmail.com

 

 

 

Dettagli La Redazione

La redazione di Vivi Consapevole in Romagna.