Voglio diventare Naturopata… Come posso fare?

Voglio diventare Naturopata… Come posso fare?

Intervista a Lamanna Salomone

A cura della Redazione

Ci sono molte realtà in Romagna che permettono di seguire il percorso professionale per diventare naturopata. Oggi vogliamo presentarvene una che ci ha colpito in particolare: l’Associazione Naturopati Manipura. Lasciamo la parola a Lamanna Salomone, che insieme ad Alice Ridolfi, ha creato e gestisce la scuola di Naturopatia in questione.

«La scuola Manipura rappresenta un luogo di incontro e di confronto per tutti coloro che vedono nella naturopatia un modo di stare al mondo in grado di migliorare se stessi, le relazioni con gli altri e con il proprio ambiente.

L’Associazione si propone la rappresentanza e la tutela della professione e dei professionisti operatori Naturopati e lo studio, l’elaborazione e la diffusione in Italia della Naturopatia, multidisciplina bio-naturale, rivolta al consolidamento dello stato di benessere dell’individuo, inteso come entità globale e indivisibile di corpo, mente ed emozioni in una prospettiva olistica».

L’obiettivo di Manipura

«L’obiettivo della nostra Scuola ci è apparso evidente grazie alla nostra esperienza sul campo» ci spiega Lamanna. « La priorità è dare agli allievi una formazione eccellente, favorendo una qualifica scientifica e tecnica basata su un nuovo concetto di eccellenza che si esprime attraverso lo studio approfondito, la preparazione professionale e la ricerca. Lo sviluppo della sensibilità personale è uno strumento indispensabile per quanti si prefiggono di comprendere gli equilibri che concorrono nella conservazione o nel recupero dello stato di benessere delle persone. Preparare gli studenti ad un consapevole inserimento nel mondo del lavoro curando che la formazione teorica sia accompagnata da adeguate conoscenze tecnico-pratiche, a tal proposito siamo i primi che studiano i Fiori di Bach, direttamente dove si preparano, grazie alla collaborazione con Remedia. Così come altri percorsi pratici sono svolti durante l’iter quadriennale con altre aziende leader nel settore del benessere».

“Saper essere”

«La Scuola, che nasce all’interno dell’Associazione, assume come fine lo sviluppo armonico di “Sapere”, “Saper fare”, ma soprattutto in questo ambito professionale  “Saper essere”. Portiamo avanti la convinzione che la formazione delle figure professionali operanti nel settore olistico non debba solo essere tecnica. Deve basarsi anche su di un processo personale di crescita e sviluppo.

La formazione deve prevedere una trasformazione in prima persona dello stesso futuro Naturopata, al fine di far percorrere allo studente un cammino di consapevolezza e crescita personale

La scuola è strutturata in modo da fornire un iter formativo qualificato, in linea con l’attuale normativa europea e con quelle che si presuppone saranno le richieste della futura normativa di riconoscimento della figura del Naturopata. Il programma è impostato in modo da unire tradizione e scientificità, nonché fornire basi culturali immediatamente applicabili alla pratica professionale.

Sono venti i docenti, altamente qualificati che ci aiutano nel raggiungimento degli obiettivi dell’Associazione. Le qualità richieste oltre la professionalità, sono la passione e l’entusiasmo, un’ottima capacità nel presentare l’argomento, la capacità di far applicare le cose, trasformando realmente le persone. Forse questa è la parte più difficile perché c’è una grande differenza che permane tra capire e condividere le cose, e saperle mettere in pratica».

I quattro maestri: amore, umiltà, pazienza e gentilezza

«Il cammino personale che svolge il nostro Naturopata si potrebbe riassumere: “Coltiva il silenzio, crea spazio dentro di te, accogli l’amore, l’umiltà, la pazienza e la gentilezza. Sono i tuoi quattro maestri. Impara ad ascoltarli, trova l’essenza di ciò che sei. Solo così fiorirà il tuo essere e vedrai crescere il tuo albero”».

Si educa attraverso ciò che si dice, di più attraverso ciò che si fa, ancor di più attraverso ciò che si è

Dettagli La Redazione

La redazione di Vivi Consapevole in Romagna.